Home First-Page
Su Successiva

 

QUALI SONO GLI ALIMENTI BUONI E QUELLI DANNOSI PER I DENTI?

    Ci sono alimenti quali il latte, la frutta e le verdure che contribuiscono allo sviluppo di ossa forti, denti e gengive sane, ma anch’essi possono provocare la carie dentaria in assenza di una buona igiene orale. Le particelle di alimento che si depositano sulle superfici dei denti possono contribuire allo sviluppo della carie. A causa della loro struttura alcuni alimenti sono mantenuti in bocca più lungamente di altri. Gli alimenti che sono più " appiccicosi " non sempre sono quelli che sono mantenuti il più lungamente nella bocca. La ricerca è continua in questo campo.

    Lo zucchero di uso comune (saccarosio) una volta è stato considerato il solo colpevole dietetico nella formazione della carie. La ricerca recente, invece, ci indica che altri carboidrati svolgono lo stesso ruolo, in particolare gli zuccheri del glucosio, del fruttosio e del lattosio e quindi gli alimenti che contengono queste sostanze sono altrettanto cariogene. Anche gli amidi arrivano ad avere un rilevante potere cariogeno. Quando alimenti ricchi di carboidrati quali il pane, i fiocchi di avena, la pasta, i cracker e le patatine fritte rimangono in bocca per parecchie ore, i batteri che fanno parte della flora batterica orale trasformano in zuccheri gli amidi in essi contenuti . Questo processo produce gli acidi che attaccano i denti e se la bocca non viene pulita ne conseguirà la formazione di carie. Per questo motivo, gli zuccheri e gli amidi vanno consumati durante i pasti principali  e mai fuori pasto e dopo ogni pasto principale è bene eseguire una buona igiene orale.

    Comunque una dieta equilibrata è certamente importante per evitare la carie, gli esperti sono d’accordo che la carie non è soltanto il risultato di ciò che si mangia, ma anche di quanto volte si mangia. Fare frequenti fuori pasto (gli “snack”), senza spazzolare i denti, permette agli alimenti di rimanere più a lungo sui denti e la saliva diminuisce il suo ph (rimane per lungo tempo acida). Tutto ciò predispone alla carie dentaria.